Fai anche tu questi errori quando servi al tavolo?

Fai anche tu questi errori quando servi al tavolo?

Pubblicato il in Prodotto e servizio

fai anche tu questi errori quando servi al tavolo?

Qualche giorno fa passeggiavo per il centro città, quando per caso mi cade l’occhio sull’ora: sono già le 5 del pomeriggio.

È una domenica di sole, e forse perché sono in buona compagnia la giornata è praticamente volata.
Vista la chiusura anticipata dei locali, per sfruttare l’ultima ora di apertura ci avviamo subito a prendere un aperitivo, scegliendo un bar che fa parte di quelli che si distinguono per la qualità del servizio.

 

Un bicchiere di vino o il servizio? Ecco cosa compra il cliente

Quando andiamo in un ristorante, prenotiamo una camera d’albergo o consumiamo un semplice aperitivo, non compriamo mai solo un piatto, uno spritz o una bella camera, ma cerchiamo piuttosto delle esperienze da vivere.

Certo, che il piatto sia buono e il vino di qualità è importante, ma lo è ancora di più l’esperienza che viviamo: quella che nasce in quei momenti dall’ambientazione, dalla percezione sensoriale e soprattutto dalla qualità del servizio.

Immagina di voler assaggiare un calice di vino pregiato.

2esperienze da vivere cosa compra il cliente hotel klinik consulenza alberghiera turismo hotel

Immagina che a servirtelo sia un elegante cameriere di un locale prestigioso mentre ti racconta le caratteristiche del vino che stai per degustare.

Niente male, vero?

Immagina ora di assaggiare lo stesso vino, ma in un bicchiere di plastica mentre siedi al tavolino rumoroso di un bar della stazione.
Se dovessi indicare quale dei due bicchieri di vino costi di più, sicuramente diresti il primo.
Perché il vino potrà anche essere lo stesso, ma tra le due esperienze non c’è paragone!

Ma andiamo avanti col racconto.

Il servizio del locale è apprezzabile.
Il cameriere ci accoglie, ci accompagna al tavolo e ci serve praticamente subito.

Insomma, tutto fila liscio, fino a quando…

Abbiamo già finito il nostro aperitivo quando il cameriere si avvicina.
Mancano dieci minuti alle 18 e tra poco dovranno chiudere. Faccio per alzarmi e andare a pagare, ma il cameriere mi ferma: il conto me lo porta lui, al tavolo.

Rimettendomi a sedere penso che sono proprio queste piccole accortezze a giustificare il prezzo che pagherò per due bicchieri di vino.
Non ho ancora finito di compiacermi del servizio però, che il cameriere ritorna e porge il piattino con il conto ben in vista proprio davanti alla mia compagna!

No!!!

Un errore clamoroso, che getta tante ombre su un’esperienza inizialmente molto positiva.

 

E tu, nel tuo albergo, presti attenzione a questi dettagli?

FOTO PER BLOG POST

Anche se nella quotidianità ci siamo abituati a fare un po’ a meno della galanteria, quando parliamo di servizio al tavolo non possiamo cadere su questi dettagli.

Per esempio: quando tu o i tuoi camerieri servite al tavolo, siete sempre attenti a chi servite per primo?
Il galateo vorrebbe che le prime ad essere servite siano le donne, ma sono sempre meno i locali in cui si rispetta questa regola.

Eppure, un buon servizio può fare la differenza.

Spesso il cameriere fa l’errore di mettere al centro dell’attenzione sé stesso, per esempio servendo prima la persona che gli è più vicina.
Uomo o donna che sia, poco importa.

In realtà, anche se dalla parte di chi lavora possono sembrare inutili formalità, per i clienti questi sono dettagli importantissimi.

Servendo prima le donne - e intendo tutte le donne sedute al tavolo, anche se si trovano ai lati opposti! - non solo faremo un bella figura con loro, ma ne saranno felici anche gli uomini, perché riconosceranno una qualità superiore al nostro servizio.

Perché? Perché dimostreremo di saper fare le cose con metodo ed esperienza.
E bada bene: metodo ed esperienza sono due cose che il cliente è sempre contento di pagare.

 

Il menù senza prezzo

4menu senza prezzo galateo signore hotel klinik consulenza alberghiera turismo hotel

Se non sei ancora convinto di quanto sia importante la qualità del servizio, per salutarti ti lascio con questa piccola chicca.
Negli hotel e nei ristoranti più eleganti, per ogni menù e ogni carta dei vini, si stampano delle copie senza prezzo.
Vogliono far comprare i clienti alla cieca?
Ovviamente no.
Le copie senza prezzo vengono date alle signore, perché si ritiene sia buon gusto lasciare che scelgano le pietanze seguendo esclusivamente il proprio piacere, senza doversi preoccupare della spesa.
Ovviamente parliamo di un livello di cura dell’esperienza decisamente alto, per il quale il cliente è disposto a pagare un prezzo altrettanto elevato…

Quindi, sei ancora convinto di poter trascurare il servizio?

 

Come aumentare la qualità del tuo servizio

Arrivato a questo punto, forse stai pensando a come aumentare il livello del tuo servizio.
Questa è un’ottima idea, perché non solo porterà più clienti alla tua attività (tutti consigliamo agli amici i posti in cui ci siamo trovati bene), ma ti permetterà anche di aumentare lo scontrino medio, perché ad un servizio più curato corrisponde sempre un prezzo più alto.
Per farlo è fondamentale affidarsi a persone competenti, disposte a venire a conoscere te e la tua attività per programmare un percorso a partire da quello di cui hai bisogno.

Se sei curioso di scoprire il nostro metodo, contattami e troveremo assieme il modo di portare la qualità del tuo servizio ad un altro livello.

Scrivimi!

A presto,
Denis Siric

Ti è piaciuto questo articolo? Rimani sempre aggiornato! Iscriviti alla nostra newsletter
Denis Siric

AD - Consulente Settore Turismo Da oltre 25 anni mi diverto lavorando nel settore alberghiero, infatti la gestione alberghiera, per me, è il senso di una vita, nella quale ho toccato con mano tutti i settori dell’albergo: dalla manutenzione, alla cucina e ristorazione, passando per la reception, fino alla direzione di catene alberghiere. Una buona organizzazione permette di migliorare parametri gestionali, come in una barca a vela, la mia grande passione, lasciandomi il tempo (poco) per qualche piacere culinario.

denis.siric@ga-group.it